Testa vuota

Testa completamente vuota. Vorrei leggere un libro sul mostro di Firenze. Il mostro sono io.

Nessuno mi crede, devo smettere di adularmi che la sbronza non aspetta!

Che ne sapete voi delle mie notti nere? Nulla, non ne so nulla neppure io: vicino a Dio come un credente, un po’ demente, impotente nella realizzazione di un sogno immortale – una pentola cosmica di merda da rovesciare nell’universo e farla inghiottire al più colossale buco nero… Il Guardiano della Notte, colle sue pignatte rotte, finisce sempre a botte – una piena di di rosso sopraffino, tenerino, amarino, alcolino… Che omarino!

Come dicevo: non ho rancori, solo cattivi odori eppoi la notte è troppo lunga per passarla petando.

Un saluto, senza distinzione, esaurite le poltrone il teatro va in disfacimento: buon esaurimento!

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...