Un sogno da folle

A volte sogno di essere un assassino immortale, un assassino di colpevoli, uno strumento senza tempo di Giustizia.

Forse lo sono veramente, sono quello che sogno di essere e amministro la Giustizia con ognuna delle mie scelte – uccido senza usare un’arma, seguendo una via piuttosto che un’altra.

Sono certo soltanto che la mia immortalità non è un sogno, so di essere vivo da sempre o almeno da mille anni e che altri mille anni non basteranno ad annientarmi. Eppure a volte vorrei sparire di colpo e non essere, per sempre – finire in una vera eternità, l’unica che possiamo aspettarci.

O forse anche questo sapere è follia, un marcio relitto di una mente in frantumi.

Annunci