Nato malato

Venuto al mondo per controllare la mia stupida creazione apprendo tutta l’idiozia universale — saccente, perenne e snervante. È solo colpa mia, ho fallito e adesso vivo nel mio incubo. Ho partorito me stesso in un lago di miseria, il sonno non è mi di ristoro e la veglia mi ostruisce il pensiero.
Come ho potuto fare tutto questo?

Advertisements