Oggi per me

Oggi per me si va nella città dolente della festa che finisce e della soma che ritorna a pesare. Oggi volevo dirti che hai gli occhi belli e di più le orecchie ma il mio cuore è arido come tempesta di sabbia e salato come le acciughe. Ho bevuto moltissimo alla tua fonte e mi sono inciuccato. Che mi devi dire ancora che non sappia?

Advertisements